+393479672304
info@rpaitaly.it

Evento online “Automazione di processo: linee di codice o RPA?” – 01/12/2020

Ready to become more creative, efficient and innovative

Di Luca Porcari, Presidente

Questo evento è stato organizzato in collaborazione con il nostro Partner Vincix Group, rappresentato da Vincenzo Marchica, e con l’azienda TESI IVREA rappresentata dall’Ing.Massimo Lomen. L’obiettivo era quello di mettere a confronto due system integrator che approcciano il tema dell’ottimizzazione dei processi aziendali usando tecnologie diverse ma complementari.

È infatti possibile automatizzare i processi aziendali in molti modi diversi: l’obiettivo ultimo è sempre quello di soddisfare delle specifiche funzionali attraverso un’analisi dettagliata di tutti i processi coinvolti, inclusi i flussi operativi e le interazioni tra le funzioni aziendali.

Ho pensato di organizzare l’evento sotto forma di tavola rotonda in cui ho intervistato i miei due ospiti. Siamo partiti ovviamente dalla definizione di RPA e relativi benefici.
Ecco alcune citazioni:

Il robot non soffre né di picchi di lavoro né di stanchezza e non commette errori

Cit. Mssimo Lomen

I robot sono scalabili: si può moltiplicare la forza lavoro digitale semplicemente clonando la macchina

Cit. Vincenzo Marchica

Insieme ai mie ospiti abbiamo affrontato il primo tema: quali sono questi differenti approcci per automatizzare i processi aziendali tra le due aziende?

Massimo Lomen:

  • Il nostro RPA lo realizziamo scrivendo linee di codice (un programma eseguibile) ad hoc.
  • Le nostre soluzioni sfruttano l’interfaccia del software gestionale aziendale che troviamo presso i nostri clienti.

Vincenzo Marchica:

  • Usiamo software di RPA nel 90% dei casi, ovvero piattaforme su cui si disegnano i workflow aziendali ed i comandi che ogni robot deve poi eseguire.
  • Occorre prima analizzare i processi per poi scegliere il miglior tool RPA.

Abbiamo brevemente accennato all’importanza della User Experience a valle delle implementazioni di RPA:

Massimo Lomen:

  • I robot sono implementabili senza necessariamente coinvolgere l’IT poiché non intervengono sull’infrastruttura informatica aziendale, per cui tutti gli operativi posso beneficiarne facilmente.

Vincenzo Marchica:

  • La percezione che ha l’utente umano del robot è molto importante ed impatta direttamente sulla User Experience, per cui bisogna garantire una fluida collaborazione tra human e digital workforce.

Cosa succede dopo aver implementato un’automazione di processo? Anche nel post-vendita le due Aziende operano in modo diverso tra loro:

Massimo Lomen:

  • In post-vendita, occorre prendersi cura dell’aggiornamento del nostro software intervenendo sul codice ed anche sulla maggior copertura del processo automatizzato, magari usando risorse esterne (BPO) nella gestione delle eccezioni.

Vincenzo Marchica:

  • Noi offriamo sia soluzioni RaaS (RPA As A Service) sia robot customizzati che necessitano di essere mantenuti e gestiti: una buona control room consente il monitoraggio e l’evoluzione (upgrade) del robot, tenendo ben sotto controllo l’ambiente (a volte dinamico) in cui essi operano.

E qualcuno ci ha anche chiesto se con l’avvento del 5G le tecnologie di RPA possono essere d’aiuto.

Massimo Lomen:

  • Noi prevediamo l’applicazione di dashboard molto evolute di BI (Business Intelligence), per cui l’RPA potrebbe essere di supporto alla loro progettazione.

Vincenzo Marchica:

  • L’RPA diventerà uno strumento di maggiore integrazione, come un collettore, tra silos di dati differenti.

5G? The RPA will be behind the scene for better data management

Cit. Luca Porcari

Nonostante i due approcci siano evidentemente e geneticamente diversi, si nota tuttavia una grossa complementarietà tra le due realtà: la Vincix per esempio si affida a TESI allorquando serve uno human in the loop con elevate competenze professionali in ambito Finance, mentre TESI chiama la Vincix quando occorre progettare bot cross-funzionali in Aziende molto grosse che già adottano software di RPA e che gestiscono un enorme numero di operazioni ripetitive che impattano su tutta l’organizzazione.

Sul nostro canale YouTube, al seguente link, potete rivedere la registrazione dell’evento: